IO SONO MALALA

Liberamente tratto dall’omonimo libro di Malala Youzsafai

Utenza: scuole medie inferiori e superiori
Durata: 60 minuti + dibattito 

A grande richiesta, dopo lo strepitoso successo dello scorso anno, ritorna “IO SONO MALALA”, lo spettacolo dei record, con circa 50 repliche e 20.000 presenze.
Ad Aprile 2018, nelle scuole italiane di ogni ordine e grado, Palkoscenico Teatro propone ai Dirigenti Scolastici, ai Docenti e agli Studenti una mattinata teatrale all’interno del proprio Istituto. è sufficiente mettere a disposizione della Compagnia uno spazio adeguato (aula magna, sala conferenza, palestra) e garantire un numero minimo di adesioni.

La Trama
Malala Youzsafai, una studentessa e attivista pakistana classe 1997, vincitrice del premio Nobel per la pace 2014, tiene un blog per la BBC e descrive il suo paese di nascita, denunciando un sistema in cui non esiste un diritto all’istruzione. Racconta la quotidianità di una bambina in epoca talebana, in cui la sola appartenenza al genere femminile è una limitazione del pensiero e dell’essenza dell’essere donna. Uno spettacolo appassionante, coinvolgente, assolutamente da non perdere, con la partecipazione straordinaria di Francesca Del Mondo (Malala), giovanissima attrice apparsa in televisione nella soap “Un Posto al Sole”.

Note di regia
Ho conosciuto la storia di Malala attraverso i mass media: il coraggio di questa piccola ragazza mi ha profondamente convinto che il suo potesse essere un esempio di pace e di trasformazione positiva per tante persone. Lo spettacolo è stato concepito dando vita ai pensieri della protagonista,  fatti di cose semplici, così come l’impianto scenico, essenziale e scarno: dei secchi, delle valigie e dei cappotti. La giovane attivista pakistana è interpretata da una talentuosa attrice di tredici anni – la stessa età che aveva Malala al tempo dei fatti – perché solo l’autenticità della voce di una ragazzina può toccare il cuore degli spettatori fino in fondo. Insieme a lei, quattro attori diventano, di volta in volta, le principali figure che abitano il suo mondo e il suo cuore. Lo spettacolo racconta di una realtà lontana dalla nostra e di come sia sempre possibile cambiare le cose un po’ alla volta: Malala è partita da se stessa, in un remoto paesino del Pakistan, eppure ha dato vita a un movimento di pace e di speranza a livello globale, fino alla vittoria del premio Nobel. Lo spettacolo è un monito per noi tutti e un omaggio alla sua incredibile storia.

Clicca quì per scaricare la scheda di prenotazione

<<<<